Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformit√† alla nostra Cookies Policy    

Gemmo SpA  »  AREA NEWS  »  Nuova stazione AV Roma Tiburtina

Gli impianti elettrici, meccanici e speciali realizzati da Gemmo

Arcugnano – Roma 28 novembre 2011 – E’ stata inaugurata oggi alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano la nuova stazione AV di Roma Tiburtina - intitolata a Camillo Benso Conte di Cavour -, l’unica stazione ferroviaria italiana concepita prevalentemente per la rete ad alta velocità e che rappresenterà la più importante porta di accesso ferroviario di Roma.

 

Gioiello di innovazione architettonica e ingegneristica, Roma Tiburtina, progettata dall’Architetto Paolo Desideri e costruita da Coopsette, farà affidamento su impianti elettrici meccanici e speciali realizzati da Gemmo, che ha ricevuto l’appalto da Coopsette, per un valore complessivo di 17 milioni di euro.

 

“Siamo onorati di aver contribuito alla realizzazione di un’opera di importanza così strategica per il nostro sistema dei trasporti e per l’intero Paese. Ancora una volta Gemmo si conferma leader nell’innovazione tecnologica e partner affidabile, in grado di garantire il migliore know-how e le migliori capacità ingegneristiche ed esecutive”, ha dichiarato Irene Gemmo, Presidente e Amministratore Delegato di Gemmo Spa.

 

Gemmo ha curato direttamente la progettazione e la realizzazione degli impianti elettrici, meccanici e speciali avvalendosi della propria Divisione Ferroviaria di Roma per la gestione tecnica ed economica dell’intero appalto.

 

Gli impianti realizzati sono sinteticamente descritti di seguito:

  1. Impianti elettrici: Distribuzione primaria garantita da n. 4 cabine di trasformazione MT/BT con potenza complessiva di 6 Mega W con rete preferenziale in media tensione garantita da n. 2 gruppi elettrogeni in parallelo potenza da 1600 KVA cad e due trasformatori elevatori da 1600 KVA.
    Sistema di distribuzione secondaria gestita da n. 90 sottoquadri completi di sistemi di regolazione per impianti meccanici con controllo in supervisione
  2. Impianti meccanici: Gli impianti meccanici (riscaldamento, condizionamento-idrico sanitario, smaltimento acque meteoriche, rete antincendio) sono alimentati da n. 1 sottocentrale termica con potenza di 5.600.000 Kcalorie, n. 1 sottocentrale frigorifera con potenza 5.170.000 frigorie/h e n. 1 centrale antincendio che alimenta una sistema a idranti UNI 45 e sistema Sprinkler per galleria ponte.
    Il riscaldamento e condizionamento sono garantiti da una rete capillare di pannelli radianti a pavimento e soffitto distribuita per oltre 16.000 mq e integrata da una rete di canali in lamiera zincata per un totale di circa 300 tonnellate
  3. Impianti speciali: Il progetto impiantistico prevede un impianto di rilevazione incendio e comando di spegnimento automatico Sprinkler, sistema controllo accessi e un sistema articolato di TVCC in grado di controllare oltre 500 telecamere.

 

Tutti gli impianti sono gestiti tramite un sistema di supervisione, sviluppato da Gemmo, centralizzato in una apposita Sala Controllo.

 

“Da anni Gemmo si è affermata come partner di riferimento del settore ferroviario; nel giro di due anni, dopo la stazione TGV Liegi-Guillemins e il sistema tramviario Mestre-Venezia, oggi aggiungiamo anche Roma Tiburtina, a conferma che il livello di innovazione dei nostri servizi tecnologici unito alla nostra capacità di garantire sicurezza e affidabilità a 360° sono fondamentali per i trasporti su rotaia, in Italia e anche all’estero”, ha concluso Irene Gemmo.


Allegati
Scarica il comunicato stampa [46kb] Scarica il comunicato stampa