Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

Gemmo SpA  »  AREA NEWS  »  Avviato il Tavolo di Lavoro “Pell Ospedali” costituito da ENEA, ASSISTAL, SIAIS e GEMMO

Avviato il Tavolo di Lavoro “Pell Ospedali” costituito da ENEA, ASSISTAL, SIAIS e GEMMO

Arcugnano, 8 giugno 2020 - Dalla pluriennale collaborazione fra ENEA e ASSISTAL, con il contributo di SIAIS e il supporto di Gemmo nasce il Tavolo di Lavoro “PELL Ospedali”, nuova iniziativa volta a promuovere l’innovazione dei processi gestionali di una infrastruttura strategica alla rigenerazione urbana e territoriale, quale quella delle strutture ospedaliere.

Gli ospedali rappresentano una realtà complessa in quanto ricoprono un’importante funzione pubblica sul suolo nazionale e una accattivante sfida ingegneristica.

Caratterizzati da molteplici destinazioni d’uso e altrettanti parametri specifici per ciascun settore, richiedono un monitoraggio e un miglioramento gestionale e funzionale costante ai fini di garantire il corretto funzionamento delle attività ospedaliere e un efficace servizio agli utenti. Trattandosi, inoltre, di un’utenza estremamente energivora, il costante monitoraggio e valutazione dello stato di fatto e delle sue prestazioni in termini di consumi, costi e servizi è garanzia di una maggiore efficienza energetica e gestionale.

Il settore è ad oggi caratterizzato, come molti, da dati che derivano per lo più dall’aggregazione di informazioni digitali rilevate dalla successione di operatori economici diversi, che, in funzione dei loro specifici modelli gestionali, li raccolgono e gestiscono senza contribuire alla creazione di un database di informazioni omogenee e con valore statistico. La molteplicità dei gestori, dovuta all’eterogeneità dei processi gestionali di tali infrastrutture, non facilita sicuramente l’acquisizione uniforme di tali dati e informazioni.

Il Tavolo “PELL Ospedali” pertanto, si prefigge quale primo obiettivo quello di redigere una scheda censimento standard per le strutture ospedaliere, al fine di poter conoscere il patrimonio edilizio ospedaliero nella sua interezza prima e monitorarne, in seguito, l’evoluzione infrastrutturale e il livello qualitativo delle prestazioni consentendo di eseguire analisi di benchmark tra strutture simili dislocate sul territorio.

La prima elaborazione della scheda verrà poi sottoposta e condivisa con gli stakeholder di sistema e con tutti i soggetti coinvolti nei processi gestionali di tali infrastrutture.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del programma d’innovazione e valorizzazione della rete elettrica e servizi della Ricerca di Sistema Elettrico, per quanto attiene la  promozione e lo sviluppo di un datamodel per gli edifici pubblici-ospedali.